L’occupazione è una delle dimensioni prioritarie su cui si stanno incentrando le azioni per supportare la motivazione e il coinvolgimento delle persone in termini di flessibilità, efficienza e produttività.
Il Gruppo nel 2014 ha assunto 2.686 persone (477 in Italia e 2.209 all’estero). A livello di Gruppo la componente femminile è pari al 53,2% e l’investimento sul futuro attraverso l’inserimento di giovani risorse è proseguito in coerenza con gli obiettivi aziendali.
Il tasso di turnover di Gruppo, pari a -0,92% registra un andamento coerente con gli interventi strutturali previsti.
Il Piano di impresa ha individuato nella valorizzazione e nella motivazione delle persone e nel rafforzamento del loro senso di appartenenza alcune delle leve fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi strategici del Gruppo. A fronte di questo è stato avviato il progetto per la riqualificazione della capacità produttiva in eccesso, pari a circa 4.500 persone, riassorbibili su nuove iniziative in grado di generare valore. Il recupero di produttività e il conseguimento degli obiettivi economico patrimoniali saranno infatti essenziali per proteggere l’occupazione. In questa direzione è stata lanciata l’iniziativa di “Banca 5”, iniziativa al servizio della crescita che prevede la costituzione di una filiera commerciale dedicata allo sviluppo di circa 5 milioni di clienti, con una previsione di occupabilità di circa 3.000 persone provenienti da altre strutture. Sono coinvolti, in particolare, gestori famiglie e assistenti alla clientela a cui è stato dedicato un programma formativo che approfondisce il metodo commerciale, la gestione della relazione con il cliente, anche a distanza, e il change management.
In tema di ricerca e selezione del personale, durante il 2014 sono continuati gli investimenti volti a rafforzare la presenza di Intesa Sanpaolo sul professional network LinkedIn, nuovo canale di reclutamento e di employer branding con l’obiettivo di rafforzare la reputazione di Intesa Sanpaolo come luogo di lavoro di eccellenza e attrarre candidati di maggior talento, con benefici nel reclutamento di profili specialistici in Italia e all’estero. LinkedIn, strumento senza barriere geografiche, si è dimostrato nel suo primo anno di utilizzo un canale efficace per raggiungere un ampio bacino di candidati in maniera rapida e diretta e ha raggiunto a fine anno il traguardo dei 50.000 follower.