L’attenzione verso l’arte e la cultura è un elemento prioritario della strategia che guida le attività di sostegno alla comunità. Il Progetto Cultura, quadro di riferimento strategico di pianificazione pluriennale degli interventi culturali della Banca, ha più finalità. Da un lato, intende favorire la fruizione da parte di un pubblico sempre più ampio del proprio importante patrimonio artistico, architettonico, editoriale e documentario, frutto della storia e della tradizione mecenatizia degli Istituti di credito confluiti nel Gruppo. Da un altro lato, mira a contribuire alla salvaguardia del beni culturali del Paese. La valorizzazione del patrimonio artistico di proprietà si attua secondo diverse direttrici: un programma di studio e catalogazione scientifica delle opere; l’attività di restauro; la realizzazione di progetti per l’esposizione permanente di una parte delle raccolte; l’ideazione e la realizzazione di mostre; il sostegno di borse di studio per occasioni formative e di ricerca per giovani in collaborazione con le Università, il prestito di opere per esposizioni temporanee.
Intesa Sanpaolo riconosce e promuove il grande potenziale educativo della cultura nella vita delle persone. Le Gallerie di Italia - rete di poli museali di proprietà della Banca che comprende le Gallerie di Piazza Scala a Milano, Palazzo Leoni Montanari a Vicenza e Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli - hanno proposto al pubblico numerose mostre ed esposizioni, nonché percorsi didattici e laboratori. Oltre ai percorsi didattici gratuiti per le scuole, le iniziative indirizzate alle famiglie e le attività rivolte ai ragazzi dei centri estivi e corsi di disegno e arte, numerose iniziative sono state realizzate anche nel 2014 a sostegno dei soggetti più fragili, tramite l’offerta di laboratori e sessioni di arte-terapia per immigrati, ipovedenti e non vedenti, anziani degenti di casa di riposo, malati di Alzheimer, visitatori con disabilità cognitiva e sensoriale, persone con disabilità mentale e fisica.
Per quanto riguarda l’attività di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del Paese, ha preso avvio la XVII edizione di Restituzioni, il pluridecennale programma di restauri di opere d’arte che Intesa Sanpaolo promuove e cura in collaborazione con gli Enti ministeriali preposti alla tutela del patrimonio archeologico, storico-artistico e architettonico nazionale (le Soprintendenze). Analoghi programmi o iniziative di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale pubblico vengono portate avanti da diverse Banche Estere del Gruppo.
Di grande rilievo culturale è pure l’attività di potenziamento dell’accesso, anche digitale, alla documentazione dell’Archivio Storico, nonché per la tutela, l’ acquisizione e la valorizzazione dei patrimoni archivistici nei territori delle comunità in cui opera la Banca. Altrettanto significativa è l’opera in campo editoriale e musicale, al fine della diffusione della conoscenza del patrimonio librario e dei diversi generi musicali, anche con iniziative mirate a livello didattico.