Quanto al contenzioso legale, al 31 dicembre risultavano pendenti complessivamente 19.415 vertenze per un ammontare complessivo di 10.352 milioni. Tra le principali tipologie di cause: le revocatorie fallimentari (per 662 milioni), le cause relative ai servizi finanziari (507 milioni), le cause relative alle condizioni praticate alla clientela (1.073 milioni), le vertenze per irregolarità operative (311 milioni) e le cause di lavoro (151 milioni).
I temi a maggiore rilevanza sociale sono i seguenti:

  • anatocismo;
  • servizi di investimento;
  • class action di Altroconsumo

In relazione al rispetto delle normative ambientali, per danni causati all’ambiente a seguito dell’operatività della banca negli ultimi tre anni non sono state irrogate sanzioni superiori ai 3.000 euro. Anche per ciò che riguarda il rispetto della normativa in tema di salute e sicurezza non sono emerse segnalazioni o sanzioni significative.

Per dettagli sul contenzioso nel 2014 e la puntuale descrizione delle più rilevanti vertenze civilistiche e fiscali si rimanda al Bilancio consolidato (pag. 400-407) @